I colori

Un ringraziamento speciale a Francamaria Gabriele, Presidente dell'A.Ga.Bi. (Associazione italiana amatori del gatto sacro di Birmania) che ha fornito i testi che seguono.

Seal Point

Il colore Seal è stato per oltre 20 anni il solo ed unico colore del Gatto Sacro di Birmania; è il più contrastato: I point (maschera, orecchie, zampe, coda e genitali) vanno dal bruno scuro al nero e contrastano con il resto del mantello bianco che, piano piano, assumerà riflessi guscio d'uovo con marche dorate sul dorso.
Con l'età la superficie della maschera tende ad allargarsi ed alcuni soggetti possono scurire anche sopra la testa, tra le orecchie. Questo eccesso di colore è considerato un difetto nelle esposizioni.
Anche la sua suntuosa pelliccia tende a scurire con l'avanzare degli anni, soprattutto nei gatti riproduttori ed in particolare nei maschi interi.
I Seal-Point devono avere degli occhi di un blu il più scuro possibile il che, di solito, si riesce ad ottenere senza troppi problemi.

Blue Point

E' nel 1950 che in Francia appare per la prima volta il gene Blu, apportato nel Birmano attraverso un programma di allevamento che includeva dei gatti "Kmers" e dei persiani Blu Colourpoint (che a quell'epoca, non dimentichiamocelo, non erano così estremi come lo sono oggi ma piuttosto tondi di muso).
Il colore Blu altro non è che la diretta diluizione del Seal e, come tale, risulta più chiaro: In effetti i point (maschera, orecchie, zampe, coda e genitali) sono grigio-blu ardesia e il manto, bianco nei piccoli, prenderà dei riflessi grigio-beige nel gatto adulto che saranno meno dorati rispetto al seal.
Anche gli occhi sono solitamente più chiari nel blue-point che nel seal-point. Si deve però cercare di ottenerli il più scuro possibile.

Chocolate Point

Dopo il 1975 nel patrimonio genetico del Birmano fu introdotto il colore "marrone" (insieme alla sua diluizione lilac) attraverso dei matrimoni con gatti siamesi e persiani colourpoint portatori di tali varietà.
Anche il Birmano chocolate point, ma un po' meno del Seal, è molto contrastato: Le estremità sono di un colore marrone molto caldo che però non tende mai al nero come invece può fare il Seal e la sua pelliccia diventa dorata con l'età.
Il Chocolate-Point come suo cugino Seal-Point non essendo diluito ha degli occhi molto scuri che spesso tendono al viola, caratteristica ereditata dal Siamese.

Lilac Point

Come il Blue lo è per il Seal, il Lilac-Point è la diretta diluizione del Chocolate-Point. Le sue estremità (o points) sono di un grigio rosato che tarda molto a pigmentarsi.
Alla nascita come per diverso tempo, il corpo è completamente bianco e piano piano assumerà dei stupendi riflessi di colore Magnolia. Il Birmano Lilac anche se di colore diluito può vantare degli occhi stupendamente Blu-Viola.

Red Point

Anche nei Birmani Red (rosso) bisogna essere molto pazienti prima di vedere correttamente il disegno dei guanti. Il colore rossiccio delle punte in effetti dona molto meno contrasti con i guanti che per i colori tradizionali o i chocolate-point. Gli adulti spesso hanno un manto molto chiaro che con il passare degli anni prende il classico colore Rosso dorato (una stupenda colorazione fulva...).
Si noti che anche su soggetti solidi appaiono dei segni tabby comunemente chiamate "Marche Fantasma" (o in Inglese "Ghost Markings") e in modo particolare sulla maschera che comunque con il tempo si andranno ad attenuare.
Proprio per questo motivo però anche gli allevatori possono avere delle difficoltà ad identificare un giovane soggetto tabby da uno solido.... Il colore degli occhi di un Birmano Red-Point è di un Blu intenso e rappresenta uno dei più bei contrasti con il Rosso Fuoco della sua maschera.

Cream Point

I Sacri di Birmania Cream-Point sono l'equivalente diluito dei loro fratelli Red-point il che dovrà portare l'allevatore ad avere ancora più pazienza prima di sapere se possiede un soggetto da compagnia o da esposizione.
Per il resto, le caratteristiche sono le stesse per il Cream che per il Red perch? anche loro hanno la fortuna di possedere degli stupendi occhi Blu.

Tortie Point

Per una ragione puramente genetica il colore Tortie è un lusso che possono avere solo le gatte femmine (tranne qualche rara eccezzione -già appurata- della natura!) Le Tortie-Point hanno tutte le loro estremità fatte di colori (2) mescolati casualmente tra di loro. Alcune persone le trovano adorabili ed altre (specialmente i puristi) decisamente difficili da apprezzare...in quanto non amano la poca precisione con la quale inizia e finisce il guanto.
In effetti quando le zone rosse sono pallide, quindi soprattutto nelle varietà diluite, può risultare difficile notare eventuali irregolarità. Con le Tortie però si possono ottenere un'infinità di varietà di mantello, tutte hanno rigorosamente gli occhi blu e i guanti bianchi ma quel che più sorprende è che nessuna gatta è identica ad un'altra anche se nella stessa varietà di colore rendendola a tutti gli effetti un soggetto unico! Le Seal-Tortie-Point hanno una ripartizione casuale tra il colore Seal e il colore Red. Non sono delle varietà diluite.

Tabby Point

Anche il gene tabby come il gene Orange è Dominante e può essere puro (Omozigote) o non puro (eterozigote); il che significa che nel primo caso se un Birmano non tabby venisse accoppiato con un Birmano Tabby puro (cioè omozigote), tutti i piccoli mostrerebbero le tipiche marcature, mentre nel secondo caso avremmo in linea teorica 50% dei cuccioli tabby e 50% non tabby.
Il disegno dei gatti Tabby è quello tipico tigrato dei felini selvatici e può avere diversi motivi. E' caratterizzato dalla famosa M che si disegna sulla maschera, dalle striature sulle zampe e dagli anelli sulla coda. Gli occhi ed il naso sono contornati da un segno nero quasi da sembrare matita, e il tartufo va dal rosa al rosso mattone a seconda dei colori di mantello.
Il mento e l'interno delle orecchie sono bianchi e si può contraddistinguere una particolare e caratteristica marca a forma di impronta di pollice proprio sull'esterno delle orecchie.
La marcatura tabby può accompagnare tutti i colori finora elencati comprese le tortie point che si chiameranno Tortie-Tabby o più facilmente "Torbie" (dalla contrazione delle due parole).